Chi Siamo


L'Ente Bilaterale del Terziario di Palermo ha fonte normativa nel CCNL del Commercio.
Esso è costituito dalle federazioni provinciali di Confcommercio - Imprese per l'Italia, Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil.

L'Ente non persegue finalità di lucro ed ha tra i propri compiti:

- Istituire l'Osservatorio Provinciale al quale potranno essere demandati i compiti previsti dal Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro del settore Terziario.

- Favorire la conciliazione tra le parti nelle controversie tra datore di lavoro e lavoratore del Terziario, per mezzo di apposita una Commissione Partitetica di Conciliazione.

- Promuovere e gestire, a livello locale, iniziative in materia di formazione e qualificazione professionale anche in collaborazione con la Regione con gli Enti competenti.

- Svolgere le azioni opportune affinché dagli organismi competenti siano predisposti corsi di studio che, garantendole finalità di contribuire al miglioramento culturale e professionale dei lavoratori, favoriscano l'acquisizione di più elevati valori professionali e siano appropriati alle caratteristiche delle attività del comparto.

- Promuovere e realizzare iniziative finalizzate al sostegno temporaneo del reddito dei lavoratori coinvolti in processi di ristrutturazione e riorganizzazione che comportino la cessazione e la sospensione dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato e realizzare corsi di riqualificazione per il personale interessato a tali processi.

- Incentivare e promuovere studi e ricerche sul settore terziario con particolare riguardo all'analisi dei fabbisogni di formazione, realizzare attività di proposte, di stimolo e di sostegno al settore terziario globalmente intenso;.

- Attivare, direttamente o in convenzione, le procedure per accedere ai programmi comunitari ispirati e finanziati dai fondi strutturali con particolare riferimento al Fondo sociale Europeo e gestirne, direttamente in convenzione, la realizzazione.

- Promuovere ed attivare le iniziative necessarie al fine di favorire l'incontro tra domanda ed offerta di lavoro.

- Assolvere tutti gli altri compiti espressamente previsti dai contratti colletti nazionali di categoria e dagli accordi nazionali, regionali e provinciali stipulati dalle parti contraenti.